Su progetu :: Presentada

Presentada

Nel  secolo  scorso  l’economia  di  Villasalto  era  articolata  su  tre attività fondamentali, tutte e tre del settore primario: l’allevamento, l’agricoltura e l’attività mineraria. Quest’ultima ha coinvolto il paese per circa cento anni, dalla fine del 1800 alla fine del 1900. Oggi per la miniera di Su Suèrgiu si pongono gli stessi problemi che vivono tutte le altre miniere di qualunque territorio. Inizialmente sono una risorsa economica ma, in seguito alla dismissione, è necessario sostenere costi alti per la messa in sicurezza e la bonifica, un’esigenza che è sempre più sentita, grazie anche alla sempre maggiore sensibilità ambientale diffusa nella società.

Nel caso concreto di Su Suèrgiu, le precedenti amministrazioni hanno ricevuto diversi e cospicui finanziamenti per il recupero degli immobili, come la palazzina della direzione. Questa amministrazione circa due anni fa ha ottenuto un finanziamento molto importante che ammonta a 1.500.000 euro per la messa in sicurezza e la bonifica della discarica. Il piano di lavoro è in fase di studio.

È auspicabile che i soggetti privati si attivino per rilevare parte del borgo e destinarlo ad attività ricettive. La valorizzazione che ne deriverebbe, oltre che una importante attività economica rispettosa dell’ambiente sarebbe il migliore riconoscimento alla vita di sacrificio di decine e decine di villasaltesi, prime fra tutti le donne che svolgevano la funzione di cernitrici.

Numerose famiglie lasciarono le attività nei campi o col bestiame per il lavoro in miniera, altre cercarono di conciliare le occupazioni ma la miniera esigeva inevitabilmente gran parte della giornata e delle energie. Le condizioni di lavoro erano difficili e spesso i lavoratori furono costretti a dure lotte per ottenere il riconoscimento dei propri diritti sindacali relativi all’orario di lavoro e al salario.

Lo spirito di questo lavoro di ricerca, col coinvolgimento attivo della popolazione e delle scolare e scolari di Villasalto, è chiaro e non mi ci soffermo, perché si evince non soltanto leggendo, ma anche soltanto sfogliando questa pubblicazione che ne raccoglie i risultati.

Tutte le testimonianze sono state di grande interesse e significative sono  state  quelle  delle  alunne  e  degli  alunni  di  Villasalto,  che mostrano di avere chiaro il valore ambientale, storico e culturale della miniera, riconoscendo anche il grave impatto ambientale dell’attività estrattiva.

Ringrazio di cuore tutte le mie concittadine e i miei concittadini che hanno messo le proprie conoscenze al servizio della comunità e le insegnanti della scuola elementare e media di Villasalto che hanno promosso la ricerca anche in classe.

 

Villasalto, 19 luglio 2010.

 

Giorgio Murtas, sìndigu de Biddesatu


Sa mina de Su Suèrgiu in Biddesatu
Progetu "Sa mina de Su Suèrgiu in Biddesatu". Comunu de Biddesatu e Provìncia de Casteddu. Lei arregionali 26/97 - art. 13.